Regolamento Interno


FINALITA’
L’Orchestra Pisorno Sinfonietta è un complesso musicale sotto forma di laboratorio formativo che con la sua attività contribuisce a diffondere la cultura musicale e a favorire scambi di amicizia nel più sano spirito dell’associazionismo e del volontariato. La natura stessa dell’attività agevola l’integrazione e l’aggregazione sociale. Non sono tollerati né ammessi atteggiamenti di discriminazione o intolleranza di qualsiasi genere: ideologico, politico, religioso. etnico e quant’altro.L’attività è prettamente no-profit.Si pone quale punto d’incontro di studenti (provenienti da qualsiasi Scuola di Musica, compresi Conservatori, Istituti musicali, Scuole e licei ad indirizzo musicale), diplomati, dilettanti, appassionati.
Chiunque si riconosca in questi princìpi e ritenga di possedere i requisiti può chiedere di partecipare all’attività.Non verrà effettuata alcuna audizione (salvo particolari circostanze eccezionali), non verrà richiesto alcun titolo, non viene stilata alcuna graduatoria di merito, né ci sono vincoli o limiti di età.

ORGANIZZAZIONE DELLE PROVE E DEI CONCERTI
 I componenti sono convocati per gli impegni previsti dal calendario delle attività.
E’ prevista una prova settimanale della durata di circa un’ora e mezza alla quale i musicisti convocati sono invitati a partecipare. In alcuni casi la direzione artistica, se lo ritiene opportuno, può convocare tutti gli elementi dell’organico o una parte di essi per effettuare prove “a sezione” o nei casi per i quali esigenze di organico o di strumentazione ne richiedano un impiego parziale. Si riserva alla stessa direzione artistica la facoltà di effettuare prove straordinarie per particolari esigenze.
I musicisti convocati per la prova, l’esecuzione del concerto o altra manifestazione musicale sono tenuti a tener fede all’impegno preso, al rispetto degli orari stabiliti, salvo impedimenti gravi o comunque comunicati alla direzione artistica preventivamente in modo da non arrecare danno all’organizzazione degli eventi in programma.
I musicisti sono invitati a tenere un comportamento solidale e corretto sia tra loro che verso il pubblico e il direttore.
Eventuali scorrettezze saranno oggetto di ammonimenti e di provvedimenti disciplinari che potrebbero compromettere la partecipazione alle attività temporaneamente o definitivamente.
La direzione artistica si riserva il diritto di valutare l’utilizzo o meno di musicisti dell’organico per concerto o esibizione in caso di prolungata assenza durante il periodo stabilito per le prove, oppure assenza alla prova generale.  

USO DEL MATERIALE IN DOTAZIONE
I musicisti sono tenuti a portare con sé il/i proprio/i strumento/i e il proprio leggio alle prove  e ai concerti salvo i casi in cui usufruiscano di quelli forniti loro dall’organizzazione.
Il materiale musicale che viene messo a disposizione deve essere conservato accuratamente nelle cartelline portamusica che vengono consegnate ad inizio prova o concerto e restituite alla direzione artistica o ad un incaricato archivista.
I componenti possono richiedere gratuitamente l’invio delle parti per motivi di studio usufruendo dei servizi telematici forniti dall’apposito sito internet.
In alcuni casi particolari, previa richiesta al direttore, è possibile ricevere in custodia la propria cartellina portamusica o il materiale originale. In tali casi i musicisti sono unici responsabili del materiale in prestito e dovranno provvedere all’eventuale risarcimento in caso di smarrimento o deterioramento.
Lo stesso vale per gli strumenti e qualsiasi altro materiale messo a disposizione dei componenti da parte dell’organizzazione.

                                                                                © Maria Rita Trivella 2014